5 ottimi profili business su Instagram e come ottenere lo stesso successo

Un miliardo. È il numero di persone che usa Instagram ogni mese. Di queste, 500 milioni sono attive ogni giorno e utilizzano le stories. Non stiamo quindi parlando di utenti passivi, che fruiscono dell’app per scorrere la home. Ma di persone che interagiscono con gli account che seguono.

E il trend è in crescita. Questo significa due cose:

  1. Non puoi NON essere su Instagram se vendi un prodotto, un servizio o il tuo personal brand.
  2. Per non sparire nel marasma di profili che nascono ogni giorno, DEVI spaccare.

La concorrenza è spietata. Ma sai come si dice? Keep your enemies closer.
Tradotto: spia cosa fanno i tuoi competitor, ma anche i big del settore, e fatti venire un’idea che conquisti.

In questo articolo, vediamo 5 ottimi profili business da seguire su Instagram e quale parte della loro strategia fare propria per ottenere successo:

1. Netflix

Con 26 milioni di follower solo sul profilo in lingua inglese, il colosso dell’intrattenimento video sfrutta la propria capacità di intrattenere anche sui social. Gli obiettivi di Netflix sono invogliare gli utenti a guardare ancora più film e serie TV e informarli sui nuovi titoli inseriti a catalogo.

I contenuti di Netflix, intrisi di sense of humour, hanno una strategia: mescolare momenti o personaggi di film e serie TV presenti sulla piattaforma con situazioni attuali e reali, in cui le persone si riconoscono. Questo tipo di post porta i follower a taggare i propri amici e a ricondividere il post nelle stories, aumentando notevolmente la copertura.

Cosa fare proprio: crea contenuti in cui gli utenti si rivedono e sono portati a interagire e ricondividere il post per raggiungere con facilità un numero di impression organiche elevato.

2. Chipotle

E se pensi che fare successo su Instagram sia facile parlando di serie TV, prendiamo il caso di Chipotle.

Chipotle è una catena di fast food americana famosa per i suoi tacos e burritos serviti al momento. Il loro account Instagram è molto trash e molto divertente, e si basa principalmente su meme e fanny quotes che hanno a che fare solo in parte con il cibo messicano. Chipotle, inoltre, per fidelizzare i propri follower, riposta anche video o foto divertenti in cui il brand è taggato.

Cosa fare proprio: se il tuo prodotto o servizio lo consente e se il tuo tone of voice è informale, lascia da parte il desiderio di avere un feed perfetto e rischia con contenuti umoristici e non convenzionali.

3. Tasty

E se pensi che fare successo su Instagram sia facile se la butti sul ridere, prendiamo il caso di Tasty.

Tasty è la divisione di BuzzFeed che ha trasformato brevi video sulla preparazione di comfort food in un business incredibile. Su Instagram, Tasty è seguito da 39,5 milioni di persone e la pagina sta crescendo in popolarità sfruttando l’ultima novità di Instagram: i reel.
La cosa da tenere in considerazione è che i contenuti più apprezzati non sono le ricette, bensì i dietro le quinte! Le persone si fidelizzano quando conoscono cosa sta dietro ad un brand.

Cosa fare proprio: mostra il dietro le quinte del tuo lavoro. Si tratta di storytelling, la narrazione che permette di raccontare una storia e coinvolgere il pubblico. Non solo: se Instagram lancia un nuovo prodotto, come in questo caso i reel, sii rapido a capirne il funzionamento e a utilizzarlo. Instagram lo spingerà tantissimo.

4. Nike

E se pensi che fare successo su Instagram sia facile se parli di cibo, prendiamo il caso di Nike.

Nike potrebbe mostrare foto dei propri prodotti: capi di abbigliamento, calzature… ma Nike non ha bisogno di fare questo. La comunicazione su Instagram di Nike è impegnata e si incentra su temi sociali e attuali. Nike punta su contenuti emozionali e motivazionali e si schiera dalla parte di chi combatte per ottenere giustizia o uguaglianza.

Cosa fare proprio: impegnati attivamente. Su Instagram hai una voce, ed è giusto farla sentire. Se te la senti, prova a toccare tempi importanti, attuali e delicati. Simpatizza con persone e situazioni che mandano messaggi di rilievo.

5. Njlitics

E se pensi che fare successo su Instagram sia facile quando sei uno dei brand più conosciuti al mondo, prendiamo il caso di Njlitics.

Njlitics, al secolo Ninjalitics, e la prima piattaforma di analytics Instagram (italiana!), che ha deciso di dar valore alla qualità dei contenuti e al coinvolgimento degli utenti, rispetto al mero numero dei follower. Su Njlitics è possibile analizzare l’engagement rate di un profilo Instagram, insieme a molti altri dati.

Su Instagram Njlitics ha 107 mila follower. Ma la cosa più importante è che la community che hanno costruito è fedele e partecipe. L’autorevolezza del profilo è stata costruita usando toni pacati, informando in modo veritiero e coinvolgendo personalità importanti del mondo digital marketing.

Cosa fare proprio? Due cose: la prima, informa in modo chiaro e onesto, non lasciarti tentare da strategie “clickbait”. La seconda, fai squadra con persone autorevoli nel tuo campo o esperti di altro settore per aiutarti a realizzare contenuti di qualità. L’obiettivo è ottenere la stima dei tuoi follower.

Non so cosa stai pensando adesso, spero che questo articolo sia servito a darti l’ispirazione che cercavi. Instagram è un mondo che si muove costantemente e ad una velocità da capogiro: quello che conta, per differenziarsi da tutti gli altri, è tanta, tantissima creatività.